Tag

, , , , , , , , , ,

Noa_022Servizio per La Gazzetta di Lucca

Ennesimo sold-out per l’ultima serata di questa edizione del festival “Lucca Jazz Donna” che si è tenuta nella suggestiva chiesa di San Francesco a Lucca.

Sul palco la cantante israeliana Noa, le cui canzoni sono fortemente influenzate dalle sue origini, e dai dolori e le speranze del suo popolo, ma Noa per l’ultima serata del festival “Lucca Jazz Donna” si è cimentata in un progetto originale, appositamente ideato per questo evento insieme al contrabbassista Giovanni Tommaso, originario di Lucca, ma residente adesso negli Stati Uniti.
Accompagnata  dal suo chitarrista storico Gil Dor, con il quale ha calcato i palchi più prestigiosi del mondo, da Claudio Filippini al pianoforte, Giovanni Tommaso al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria, Noa si è così cimentata in un repertorio che ha spaziato dagli standard jazz come “My romance” e “My funny Valentine”, ma ha lasciato spazio anche ai suoi brani, come “Shalom” (in apertura), che ha conquistato immediatamente il pubblico, e concludendo (come secondo bis) con il tema del film “La vita è bella”, accompagnata solo dal chitarrista Gil Dor, dopo che i ragazzi dell’Anffas le avevano consegnato un bellissimo mazzo di fiori.

“Avere Noa al termine del percorso musicale di Lucca Jazz Donna 2015 – sono le parole della direttrice artistica del festival, Patrizia Landi – non solo è prestigioso, ma è il coronamento di un sogno. Grande cantante, dalla voce particolarissima pura e cristallina, musicista superba, donna meravigliosa capace di entrare subito in sintonia con il pubblico, regala in ogni performance atmosfere musicali particolari che nascono da spinte musicali differenti e vissute:  tutto questo fa di lei una ambasciatrice autorevole, apprezzata e amata in tutto il mondo. È un’artista capace di infondere con la sua musica serenità, pace, armonia e gioia. È la prima volta che canta per Lucca ed è pertanto, all’interno di un Festival che guarda al femminile, la realizzazione di un sogno rincorso da tempo”.

Il successo di questo concerto rientra nelle Conversazioni in San Francesco, iniziative promosse dal comitato Nuovi Eventi con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio e del Banco Popolare.

Annunci