Tag

, , , , , , , ,

Vito Di Modugno

Serata dedicata all’organo Hammond quella dal 21 agosto alle ore 21:30 presso il Teatro dei Differenti con Vito Di Modugno, uno dei più apprezzati organisti di jazz, con Michele Carabba al sax, Pietro Condorelli alla chitarra e Massimo Manzi alla batteria.

Eletto tra i migliori organisti al mondo dalla rivista americana “Downbeat”, Vito di Modugno ha intrapreso giovanissimo gli studi musicali sotto la guida del padre (Pino Di Modugno noto fisarmonicista) studiando pianoforte, organo, basso elettrico e contrabbasso.
Nel 2003 è stato eletto tra i migliori nuovi talenti nel referendum “Top Jazz” indetto dalla rivista “Musica Jazz”. Ha suonato come solista con l’Orchestra Sinfonica “Arturo Toscanini” di Parma. Ha tenuto dei concerti negli Stati Uniti con i sassofonisti Jerry Bergonzi e Carol Sudhalter, il chitarrista Bill Wurtzel, l’organista Radam Schwartz, le cantanti Sarah McLawler, Marti Mabin, Myrna Lake e Madame Pat Tandy. Nel corso della sua attività concertistica ha collaborato inoltre con musicisti di fama internazionale come Dionne Warwick, Jeff Berlin, Dennis Chambers, Bob Mintzer, Randy Brecker, Bobby Watson, Robben Ford, Michael Mossman, Irio De Paula, Tony Scott, Billy Hart, Rachel Gould, Dave Liebman, Urbie Green, Jazz Studio Orchestra, Enrico Rava, Patrizia Conte, Tiziana Ghiglioni, Gianni Basso, Tullio De Piscopo, Salvatore Bonafede, Andrea Braido, Eddy Palermo, Gigi Cifarelli, Fabio Zeppetella ecc…
La rivista “Musica Jazz” lo ha inserito tra gli specialisti dell’Organo Hammond nell’inserto e cd dedicato alla storia di questo strumento,
Vincitore nel 2011, 2012 e 2014 del Jazzit Award come migliore organista italiano.
Il concerto è stato realizzato grazie alla collaborazione con l’associazione Puglia Sound che promuove gli artisti della Regione Puglia ed al network I-Jazz che riunisce i maggiori festival italiani di jazz.

Sabato 22 Barga ricorda Luca Flores (eccezionale pianista scomparso nel ’95, militante nell’orchestra di Barga Jazz nelle prime edizioni del Festival) con il progetto “For those I Never Know” dal titolo di una composizione di Flores. Sono trascorsi 20 anni dalla scomparsa di Luca Flores, importante musicista jazz fiorentino, avvenuta il 29 marzo 1995, quando il musicista aveva 38 anni. Nonostante la morte prematura, Luca Flores è considerato uno dei più importanti pianisti e compositori jazz italiani e nella sua carriera ha suonato con grandissimi artisti fra cui Chet Baker, Dave Holland, Lee Konitz, Dave Murray.
Il concerto sarà basato sulle sui brani che Flores compose per il suo quintetto, il Matt Jazz Quintet, negli anni Ottanta. Stretti collaborato del pianista in quegli anni il vibrafonista Alessandro Di Puccio e Alessandro Fabbri. Completano la formazione Mauro Avanzini al sax alto e flauto, Antonio Zambrini al pianoforte e Guido Zorn al contrabbasso. Il concerto si terrà presso il Teatro dei Diffenti alle ore 21:00. Nel pomeriggio presso Villa Libano incontro con Alessandro Fabbri e Alessandro Di Puccio per ricordare Luca e presentare alcuni filmati inediti.

BargaJazz prosegue fino al 29 agosto con concerti, seminari e masterclass.

Info e prenotazioni: info@bargajazz.it; tel. 0583723860 – 0583724418

______________________________________________

Il 23 di agosto ritorna Barga IN Jazz, l’appuntamento più atteso dell’estate di Barga, con la Large Street Band, animazione musicale per bambini e molti gruppi di jazz nelle diverse piazze del centro storico a partire dalle ore 17, mentre alle 18 Dimitri Grechi Espinoza presenterà nel Duomo di S. Cristoforo il suo ultimo lavoro discografico “Angel’s Blow”. In serata chiusura al Teatro dei Differenti con L’Orchestrino, il meglio della nuova scena jazz livornese.

Il 24 e 25 agosto si terranno le fasi finali del BargaJazz Contest dedicato ai gruppi emergenti (il concorso dedicato alle band da 3 a 7 elementi). Quattro le band in concorso: Veronica Fascione Trio; Zadeno Trio; Mario Nappi Trio; Brotherhof.

Ancora un concerto di qualità il 26 agosto con Pietro Tonolo e Giancarlo Bianchetti mentre il 27 si terrà il concerto di omaggio a John Taylor. Le sue musiche saranno eseguite dal giovane pianista tedesco Pablo Held, già allievo di Taylor a Colonia, con Cris Laurence (contrabbassista storico collaboratore di Taylor), la cantante Diana Torto e Mirco Mariottini ai clarinetti.

Il 28 e 29 agosto a chiusura del festival si terrà il XXVIII concorso di arrangiamento e composizione per orchestra jazz presentato dalla cantante Michela Lombardi. Vera protagonista sarà la BargaJazz Orchestra diretta da Mario Raja. Il 28 agosto saranno eseguiti brani in concorso della sezione composizioni originali oltre che alcuni brani del trombettista Marco Tamburini (grande amico di Barga recentemente scomparso). Il 29 agosto saranno eseguiti i brani della sezione A (dedicata a John Taylor). In omaggio a Taylor è stata invitata Diana Torto, cantante con cui ha collaborato strettamente, ad eseguire musiche arrangiate dallo stesso Taylor per big band e voce scritte per un progetto commissionato dalla WDR big band e presentato alla Opera Haus di Lipsia nel settembre del 2012 per festeggiare i suoi 70 anni.

Dal 18 al 29 agosto “Enojazz” le incredibili jam session, presso Villa Libano a cura di “Locanda di Mezzo”. Un luogo apposito dove musicisti e appassionati si ritroveranno per suonare fino a notte inoltrata. Enojazz e’ diventato negli anni un piccolo festival nel festival, con mostre d’arte ed eventi collaterali all’insegna dell’improvvisazione più libera.

Comunicato stampa a cura dell’ufficio stampa di Barga Jazz

Annunci