Tag

, , , , , , , , , ,

ujA Umbria Jazz l’11 luglio i Subsonica come non li avete mai ascoltati.

Nati nel ’96 a Torino, in pochi anni sono passati dall’essere una piccola realtà della musica alternativa e underground a band tra le più amate in Italia, e non solo.

Questo grazie alla loro capacità di mettersi  in gioco in contesti musicali sempre diversi, riuscendo sempre ad emergere con un sound del tutto particolare e assolutamente originale. La loro storia musicale è passata, infatti, dall’hip hop al rock, dalla dance al trip-hop britannico, dall’elettronica al pop, per arrivare fino al jazz.

A Perugia li vedremo, infatti, accompagnati on stage dal sax di Emanuele Cisi, dalla tromba di Flavio Boltro e dal trombone di Mauro Ottolini, tre musicisti che il pubblico di UJ ha sempre apprezzato nelle loro esibizioni al festival.

Un live che sarà ricco di sorprese, ma non mancheranno ovviamente i brani storici della band e le canzoni del nuovo album “Una nave in una foresta”, che ha debuttato al numero 1 su iTunes e nella classifica FIMI/GFK ed è già stato certificato Disco D’oro.

Sarà un appuntamento attesissimo sia da tutti quelli che almeno in un’occasione hanno avuto la fortuna di assistere ad un loro concerto, sia dal pubblico di Umbria Jazz da sempre curioso e attento ai “nuovi “ suoni e alle contaminazioni musicali.

Ad aprire il live dei Subsonica saranno i Barber Mouse, ai quali si unirà per l’occasione Samuel.

I Barber Mouse sono un jazz piano trio contemporaneo, già protagonista di una singolare rivisitazione del repertorio del gruppo nel disco “BM plays Subsonica”.

Prezzo:

Posto unico in piedi : Euro 22

Prevendita inclusa

Emanuele Cisi: a poco più di 40 anni, Emanuele Cisi è uno dei musicisti più apprezzati della nuova scena europea. Ha inciso sei cd a suo nome e decine come co-leader o sideman, in vari paesi europei per etichette italiane e straniere (tra cui Blue Note, Universal); ha suonato in concerti e registrazioni radiotelevisive in Europa, Stati Uniti, Cina, Oceania., collaborando con alcuni dei più importanti musicisti della scena mondiale come Clark Terry, Jimmy Cobb, Billy Cobham, Nat Adderley, Aldo Romano, Daniel Humair, Enrico Rava, Paolo Fresu, Sting e molti altri.

Flavio Boltro: torinese come i Subsonica, è un trombettista di fama mondiale da oltre 25 anni. Nel 1984 fu premiato dal referendum di Musica Jazz quale miglior talento emergente e da allora la sua carriera è sempre stata in ascesa.  Ha collaborato con alcuni  dei  jazzmen contemporanei più importanti:  tra gli altri, Cedar Walton, Bob Berg, Don Cherry.  Ha partecipato a numerosi festival e tour come sideman di Freddie Hubbard, che resta uno dei suoi modelli, e Jimmy Cobb. La considerazione di cui gode all’estero è grandissima, forse addirittura più che in Italia.

Mauro Ottolini: è uno dei musicisti più importanti del nuovo jazz italiano. Lasciata l’orchestra dell’Arena di Verona per inseguire il suo vero amore, il jazz, si è velocemente imposto come leader fantasioso e sorprendente. Alla sua ascesa hanno contribuito la fiducia e la stima che altri grandi musicisti dimostrano per lui, come Enrico Rava, Franco D’Andrea, Gianluca Petrella, Francesco Bearzatti, e il grandissimo cantautore Vinicio Capossela.

Mauro Ottolini è stato più volte votato dalle riviste specializzate come miglior trombonista e miglior arrangiatore italiano. Nel 2012 è stato votato dal referendum TOP JAZZ di musica Jazz “Migliore Musicista Italiano” mentre il gruppo Sousaphonix è considerato dalla critica una delle migliori realtà musicali italiane.

Comunicato stampa a cura di Cristiano Romano.

 

Annunci