Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leggi il mio articolo su La Gazzetta di Lucca oppure qui sul mio blog.

Sono state le “Glorius”, quartetto interamente al femminile, e il gruppo di Daniela Spalletta a passare in finale per premio Lucca Jazz donna. Ieri sera, giovedì 23 ottobre, al teatro San Girolamo si è tenuta la sesta edizione del premio per band emergenti.

Sul palco quattro gruppi, tre provenienti dal sud e uno dalla Toscana, i Lestress.

Nel primo set le “Glorius” con Agnese Carrubba, Federica D’Andrea e Cecilia Foti alla voce e Mariachiara Millimaggi alla voce e pianoforte. Nel secondo Daniela Spalletta accompagnata da Seby Burgio al pianoforte, Alberto Fidone al contrabbasso, Alessandro Marzi alla batteria. Nel terzo set i “Lestress” con Simona Cinquini, Giulia Batacchi ed Emanuela Fontana alla voce, accompagnate da Nicola Tontoli al pianoforte. Nell’ultimo set il “Gloria Trapani Quartet” con Gloria Trapani alla voce, Luigi Di Chiappari al pianoforte, Alessandro Del Signore al contrabbasso e Mattia Di Cretico alla batteria.

Il gruppo vincitore si aggiudicherà l’incisione in 200 copie del progetto presentato al festival. Ma la novità, spiegata dalla direttrice artistica Patrizia Landi di quest’anno, è l’attribuzione da parte della giuria, ad una sola artista, del premio speciale ”Lucca Jazz Donna Ambassador”, che prevede la partecipazione a una clinics di Umbria Jazz 2015.

La giuria, formata dai musicisti Giovanni Tommaso, presidente di giuria, il fratello Vito (entrambi hanno fatto parte del “Quartetto di Lucca”), Renzo Cresti, Cinzia Guidetti, Giampaolo Lazzeri e Sade Mangiaracina ha deciso, all’unanimità, di far passare alla finale che si terrà questa sera alle 21.15 al teatro di San Girolamo, le Glorius e il gruppo di Daniela Spalletta. Anche quest’anno è stato chiamato in causa il pubblico che ha votato il gruppo preferito.

Annunci