Tag

, , , , , , ,

Leggi il mio articolo su La Gazzetta di Lucca oppure qui sul mio blog.

Teatro San Girolamo esaurito ieri sera, venerdì 17 ottobre, per Lucca Jazz Donna. Ospiti della decima edizione del festival un duo nato nel 2003 e formato da Petra Magoni alla voce e Ferruccio Spinetti al contrabbasso: “Musica nuda”. Creato come una sfida, dato che una formula così scarna lo è, il duo si è imposto fin dall’inizio e il successo di critica e pubblico gli hanno dato ragione sia in Italia che all’estero, e soprattutto in Francia, tanto da creare diversi emuli.

La tecnica e il gusto di Petra Magoni, affiancata dall’ineccepibile Ferruccio Spinetti, hanno fatto il successo di questa formazione che esalta i due singoli strumentisti, facendo riscoprire, a chi li ascolta, il cuore pulsante dei brani.

Una voce e un contrabbasso, quindi, i protagonisti assoluti nella serata targata Lucca Jazz Donna; un viaggio tra vecchissimi brani del primo album “Musica nuda”, a cover dei Beatles come “Eleanor Rigby”, a classici come “Guarda che luna”, a un brano, ispirato da una filastrocca di Rodari, molto amato dal pubblico del duo, “Il cammello e il dromedario” il concerto ha così accostato vari stili musicali, epoche e autori. E tra battute, racconti delle vicissitudini musicali dei due artisti che hanno strappato molte risate tra il pubblico, lo spettacolo è durato un’ora e mezzo (con un richiestissimo bis). Ospite della serata la figlia di Petra Magoni, Frida, che sul palco in compagnia del duo, ha cantato con una voce decisa e tecnicamente matura per la sua età affascinando, con il suo candore, la platea.

Il duo nato nel 2003 ha esordito nel 2004 con l’album omonimo “Musica Nuda”. Nel 2006 è uscito il doppio “Musica Nuda 2”, che ha ricevuto la Targa Tenco nella sezione Interpreti e ha visto ospiti artisti come Stefano Bollani, Fausto Mesolella, Nicola Stilo e Mirko Guerrini. Sempre nel 2006 è uscito il DVD “Musica Nuda Live à Paris” e il cd “Quam Dilecta”, un album di musica sacra registrato nella chiesa di San Nicola di Pisa. Nel 2007 è la volta di “Musica Nuda Live à Fip”, registrato presso l’auditorium di Radio France il 1 febbraio del 2007. Nel 2008 esce “Musica Nuda 55/21”, che contiene sia cover sia inediti. Nel 2011 esce il nuovo album, “Complici”. Nel 2013 è la volta di “Musica Nuda Banda Larga”, progetto nato per festeggiare i primi dieci anni dalla fondazione del gruppo e realizzato con un’orchestra sinfonica. “Sempre Musica nuda nel titolo, non abbiamo grande fantasia” scherza Ferruccio Spinetti raccontando, alla platea, la storia del gruppo.

Prossimo appuntamento stasera alle 21.15 al teatro San Girolamo con “Dalla parte delle donne, tra lo swing e il Brasile”, con protagoniste ben 15 musiciste, tra cui il sax di Tineke Postma e Stefania Scarinzi e il suo “Novo Grupo Vocal” formato da 12 cantanti e la flautista Carlotta Vettori.

Per ulteriori info http://www.luccajazzdonna.it

Annunci