Tag

, , , , , , , , , , , ,

ph Fiorenzo Sernacchioli

Leggi il mio articolo sul La Gazzetta di Lucca oppure qui sul mio blog.

Presentato ieri, sabato 9 novembre, “Nonostante Maria (va tutto bene)”, il primo disco dei “Tarantola 31”. Nello Spazio Performativo ed Espositivo della Tenuta dello Scompiglio, davanti a una platea gremita, il gruppo lucchese di ‘musica etnosurf & peninsulare’ per festeggiare l’evento ha tenuto due concerti: il primo alle 18.30, e il secondo alle 21.30, entrambi trasmessi in diretta su Radio Pescia.

I due live, che hanno riscosso grande successo, hanno visto sul palco, oltre della formazione al completo – Igor Vazzaz, voce, chitarra acustica; Stefano Martini, chitarra elettrica e voce; Antonino Santagati, basso elettrico e voce; Daniele Luti, fisarmonica e violino e Simone Amato, batteria e percussioni – due ospiti: Rossano Bagnoli che ha suonato la fisarmonica nel disco, e per un periodo è stato membro del gruppo, e il percussionista Riccardo ‘Ghire’ Innocenti, fonico e responsabile dello studio “L’Officina Psicoacustica” presso il quale sono state effettuate alcune delle registrazioni del disco. Per il live delle 21.30 si è esibita anche la danzatrice Martina Filippi.

Durante la serata il gruppo non si è limitato ad eseguire i brani contenuti nel disco, ma anche qualche cover arrangiata in stile “Tarantola 31” come “Amore che vieni, amore che vai” di Fabrizio De André, il tema del film “Pinocchio” di Luigi Comencini, e qualche brano originale come l’ironica, “Buon per te”, che probabilmente sarà contenuta nel prossimo album, dato che Igor Vazzaz assicura che il gruppo ha idee per altri tre dischi.

L’album, dopo anni di lavoro e varie vicissitudini, ha visto la luce. E’ composto da undici tracce dove si miscela musica folk, balcanica e rock; otto canzoni inedite scritte da Igor Vazzaz, e tre cover arrangiate dal gruppo: “Burkan čoček”, uno strumentale balcanico ripreso dalla “Kočani Orkestar”, “Paese” di Roberto Benigni e registrata dai “Tarantola 31” insieme a Carlo Monni, recentemente scomparso, e  il brano “ 4’33” ”di John Cage.

Il disco, al quale hanno collaborato molti musicisti vicini al gruppo, come il sassofonista Alessandro Rizzardi, il violinista Flavio Iacopi, il chitarrista Luca Giovacchini, la cantante Francesca Pasquinelli, è stato registrato in parte presso l’ “Officina Psicoacustica” di Galliano (FI), mixato da Luca Contini e masterizzato presso lo studio “Massive Arts” di Milano.

“Nonostante Maria (va tutto bene)” è disponibile da ieri sabato 9 novembre, sui maggiori siti di distribuzione musicale online, e da domani, lunedì 11 novembre, a Lucca presso la “Libreria Baroni”, “PuntoMusica”, “SkyStone” e “Discoring” al prezzo di 9,90 euro.

Dopo la serata alla Tenuta Dello Scompiglio i “Tarantola 31” continuano la promozione dell’album con una serie di concerti: “Amami Alfredo” (Lucca, 22 novembre), “Route 66” (Asciano Pisano, 30 novembre), “Fabbrica dell’Ossi” (Pescia, 7 dicembre), “Prodotto Non Conforme” (Lunata, 27 dicembre).

Annunci