Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Manifesto edizione 2013

Leggi il mio articolo sul La Gazzetta di Lucca oppure qui sul mio blog.

Tutto esaurito per la prima serata del festival Lucca Jazz Donna giunto alla sua nona edizione. Il primo appuntamento, come di consuetudine, si è tenuto nell’ampia sala Ademollo di Palazzo Ducale. Tra le autorità presenti il vice sindaco Ilaria Vietina, il presidente della Provincia Stefano Baccelli, e l’assessore alle pari opportunità della Provincia di Lucca Federica Manieri.

La serata di ieri si è aperta con un omaggio a George Gershwin del Gershwin Quintet formato da Letizia Ragazzini al sax soprano, Mariella Donnaloia al sax contralto, Isabella Fabbri al sax tenore, Laura Roccheggiani al sax baritono e Maria Giulia Cester al pianoforte. Cinque giovanissime ragazze che si sono cimentate nell’arrangiamento di brani come “Un americano a Parigi” e “Summertime”. Il quintetto – unico nel suo genere –  come ha precisato la pianista, mentre parlava della formazione e spiegava i brani che avrebbero eseguito durante la serata, ha riscosso successo tra il pubblico che ha chiesto il bis alle ragazze emozionate.

La serata è entrata nel vivo con il secondo set e il progetto “Bate boca” di Barbara Casini accompagnata al pianoforte da Stefania Tallini. E il pubblico in sala è volato in Brasile. La più grande interprete italiana di musica brasiliana ha fatto sognare con la sua voce e la sua chitarra. Spaziando tra artisti come Edo Lobo, Giunga, Chico Buarque e Vinícius de Moraes la Casini ha trasmesso con il corpo e l’anima il suo grande amore per la musica brasiliana. La platea, senza fiato, ha ascoltato ricambiando con scrosci di applausi le due artiste.

Le due formazioni di ieri erano composte interamente da donne situazione rara in questo festival, perché differentemente da quello che si pensa, la manifestazione è aperta a gruppi dove la donna sia leader, e non necessariamente a band interamente femminili.

Il festival, come lo scorso anno, si tiene nel mese di ottobre. Il Premio Lucca Jazz Donna che affianca il festival, invece è stato rimandato all’edizione 2014, ma il bando per il concorso che scade il 2 novembre 2013 è già uscito ed è scaricabile sul sito del festival http://www.luccajazzdonna.it .

Quest’anno sarà possibile visitare l’anteprima della mostra fotografica Women in Jazz che si terrà durante la prossima edizione del festival: 10 scatti effettuati tra il 2006 e il 2012 da Laura Casotti, la fotografa ufficiale del festival.

Prossimo appuntamento del festival giovedì 17 ottobre alle 21.15 al Teatro di San Girolamo con la serata le “Le emozioni degli strumenti”.

Per info http://www.luccajazzdonna.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci