Tag

, , , , , , , , , , , ,

ph Fiorenzo Sernacchioli

Leggi il mio articolo sul La Gazzetta di Lucca oppure qui sul mio blog

Grandi novità per i corsi musicali di perfezionamento che si tengono in Toscana, ogni anno, dal 2010. La prima è che quest’anno il festival Francigena Melody Road cambia nome in a Francigena International Arts Festival, e si amplia rispetto al vecchio festival con più insegnanti di settori diversi (sia lirica che moderna); inoltre saranno organizzate all’interno del festival eventi collaterali come mostre espositive, rassegne di cinema e teatro.

Nato nel 2009 da un’idea di Fabrizio Datteri e Marco Lardieri, rispettivamente direttore artistico e direttore esecutivo, il primo anno (il 2010) i corsi sono stati fatti a Montecarlo di Lucca; “una manifestazione abbastanza ristretta, ma già pensata in modo qualitativamente alto” come sottolinea il M° Datteri. I concerti furono sia dei docenti che degli allievi, e tenuti tutti a Montecarlo, ma in varie location come il teatro, la chiesa e le piazze. Gli ospiti di spicco furono due chitarristi: l’argentino Alberto D’Alessandro e il cubano Miguel Espinas.

L’anno dopo il festival si è ingrandito comprendendo anche l’area di Altopascio. Non ci sono stati i concerti degli insegnati, ma solo degli allievi. Ma il salto di qualità è stato fatto l’anno scorso. Il festival si è ingrandito grazie al patrocinio della Regione Toscana. Quindi, oltre alle numerose masterclass, è stato possibile organizzare eventi di spicco come il concerto di Giovanni Allevi e dell’Orchestra della Toscana.

I docenti delle masterclass, scelti appositamente dal M° Datteri e dal M°Lardieri, vengono accuratamente selezionati in base affidabilità e serietà. “Non è soltanto un’attività didattica di alto perfezionamento” sottolinea il M°Datteri “ma è importante far notare che c’è sempre stato un collegamento con le scuole medie.  Inoltre,  quest’anno, partirà anche una collaborazione con l’Associazione Italiana delle Scuole di Musica e l’Associazione Europea. Al festival verrà la presidente dell’Associazione Europea delle Scuole di Musica, Helena Maffli, a fare un concerto”.

“La cosa più interessante” continua Datteri “è che grazie a queste collaborazioni con la Scuola Europea di Musica e le scuole di musica, come quella di Losanna, si sta concretizzando quello che può essere definito, a tutti gli effetti, un progetto europeo”. Inoltre, racconta il M° Lardieri, “Stiamo creando un bando europeo per la Francigena Orchestra che verrà inaugurata quest’anno: un’orchestra con musicisti da tutta Europa, ma molto più vicina al nostro territorio; un collegamento stretto tra Europa e il nostro territorio francigeno. Sicuramente un bell’acquisto culturale”.

Uno dei progetti in fase di concretizzazione, invece, è la Notte Verde. “Ci è venuto in mente vista l’attinenza con il territorio francigeno e la natura” racconta il M°Datteri. “Avere una notte bianca legata all’ecologia non è niente di nuovo, solo che qui non è ancora stato fatta,  ma l’idea mi sembrava abbastanza interessante per ovvi motivi: abbiamo dei prodotti splendidi come olio e vino a km 0. Non dovrebbe essere così difficile realizzare una cosa del genere. L’idea era di iniziare nel tardo pomeriggio con la musica più tradizionale, come quella delle  bande e dei cori, per poi fare uno spettacolo con una band con strumenti riciclati tipo stomp, e chiudere la nottata con vari gruppi rock o similari della zona. La manifestazione, a ingresso libero, avrebbe delle bancarelle dove ognuno può esporre i propri prodotti a km 0. Tutto questo legato al discorso del bere e mangiare intelligente, della cultura del vino e del cibo del luogo. Le location potrebbero essere il centro di compostaggio oppure il prato fuori dal centro storico di Altopascio; magari illuminato tutto di verde. Sicuramente molto suggestivo”.

“Purtroppo per tutte queste realizzazioni abbiamo bisogno di finanziamenti, e di trovare sponsor privati, soprattutto per i costi della pubblicità. Quest’anno avremo i banner all’aeroporto di Pisa. E’ un inizio.” sottolinea il M° Lardieri “Ma se qualche azienda volesse legare il proprio nome a quello del festival sarebbe meraviglioso”.

 

Per info:

www.francigenafestival.it

www.accademiadellamusicafg.it

Annunci